• Lulu

Momenti Magici in Atelier

Aggiornato il: set 24

Luana Polimeni

Professione: Stilista

3 giugno 2020

Storie e racconti delle nostre spose

In questa sezione puoi trovare i racconti e le esperienze vissute davanti allo specchio nel nostro Atelier. Si raccontane le spose; quelle innamorate a prima vista di un abito delle collezione che proponiamo ogni anno e quelle che hanno affidato i loro desideri al mio foglio e matita e all’esperienza dei nostri laboratori. Ognuna ha vissuto il suo momento unico davanti allo specchio, tra lacrime di gioia e sorrisi emozionati. Le cose belle della vita.

Le cose importanti per me Luana Polimeni che sono una stilista che conferma ogni volta la propria passione per questo lavoro immersa e nutrita da quelle sensazioni.










Per cominciare ho piacere di condividere con voi l’esperienza di Laura D. donna elegante, sensibile, esigente e raffinata, con la quale posso dire di avere oggi anche un bel rapporto di amicizia affettuoso; e sì, quando condividi tante emozioni non è strano che succeda questo!


1- Conoscevi il nostro Atelier?

Ciao Luana, intanto ti ringrazio molto per i complimenti.

No, non conoscevo l'atelier, o meglio, ne avevo sentito parlare ma fino al momento in cui ho iniziato a progettare il mio matrimonio, non avevo mai pensato di entrarci.

È stata una mia amica, che, vedendomi in difficoltà con la scelta dell'abito, mi ha fatto il nome di Luana, descrivendola come persona professionale e molto sensibile, attenta alle esigenze delle clienti.

2- So che prima di conoscere il nostro Atelier ne avevi visitato molti altri, cosa hai trovato di differente tanto da convincerti nel fermarti?

Il primo appuntamento non lo scorderò mai! Devo dire però che il primissimo incontro fu in atelier un giorno per caso, sono entrata per chiedere informazioni perché mi ero convinta di voler modificare l'abito da sposa di mamma, quello che trovavo in giro non mi appassionava molto, volevo indossare qualcosa che avesse un significato per me.

Ricordo ancora che Luana fu molto gentile e mi consigliò di prendere un appuntamento e vagliare insieme tutte le soluzioni possibili, poiché molto probabilmente sarebbe stato difficile poter apportare modifiche all'abito di mamma. Cosi presi subito un appuntamento a cui andai con le persone a me più care.

La dolcezza del personale fu subito notata, soprattutto perché ero molto confusa, tutti dicevano la propria opinione ed io mi confondevo sempre di più, per fortuna incrociai lo sguardo "comprensivo" di Luana, a cui affidai le mie "ansie".

3- Raccontami della scelta del tuo abito da sposa, come si è articolata?

Il primo impatto con gli abiti fu alquanto traumatico, ho girato moltissimi Atelier, dove le mie richieste ed esigenze sembravano non interessare a nessuno, interessava soltanto riuscire ad "appiopparmi" un abito da levare dal negozio!

Quando andavo agli appuntamenti presso i vari negozi, talvolta anche lontani, quindi arrivavo già stanca, facevo delle richieste ben precise di abiti che avevo visto dai cataloghi online ma spesso si rivelavano una vera delusione, sia per le reali fattezze dei vestiti, sia perché magari non avevano in negozio vestiti che si avvicinassero alle mie richieste. Seppur nessuno di quelli che vedevo rappresentasse il mio ideale di abito, li provavo comunque ma poi stremata e confusa tornavo a casa.


Dopo averne visionati circa un centinaio, arrivò il momento del appuntamento da Luana..

Ammetto di essere arrivata in Atelier molto demotivata e ormai priva della speranza di poter avere l'abito che avevo in testa!

Provammo diversi abiti ma seppur belli non mi identificavo, servì molto in ogni caso per poter riuscire ad arrivare a conciliare le mie idee con i giusti consigli e la competenza di una Stilista che sa come valorizzazione il corpo di una donna e mettere in evidenza i punti di forza attraverso un abito creato su misura per il proprio fisico.


Durante gli appuntamenti in atelier si chiacchierava molto e piacevolmente, nel frattempo mi piaceva fare da "manichino" per lei che in un secondo con un "eureka" riusciva a dare sempre un tocco in più ai dettagli che con una semplice matita alla fine metteva nero su bianco su un foglio di carta con dei ritratti di donna che mi piaceva tanto guardare.

4- Cosa cercavi nel tuo abito da sposa?

Fin da quando ho deciso insieme a mio marito di sposarci, ho iniziato a guardare su varie riviste, siti e applicazioni, modelli di abiti, cercando sempre di innamorarmi di qualcosa di particolare e magari anche insolito.

Ho preso in esame centinaia di foto, di colori, di modelli e idee bizzarre, per poter raggiungere l effetto che desideravo ottenere….il tanto sperato "wow"!!! Volevo che fosse un abito che stupisse, ma non perché mi stesse bene, (anche perché sono una persona molto insicura e raramente riesco a vedermi bene ed apprezzarmi), volevo che fosse un abito che non si vede in giro facilmente , che conciliasse la tradizione che tanto voleva mamma, con l originalità che invece volevo io.

5- Ho disegnato per te l’abito dei tuoi sogni. Cosa hai provato quanto lo hai indossato? Raccontami

Inizialmente non riuscivo a capire le emozioni che avevo, anche perché prima di arrivare alla definitiva forma dell'abito, siamo passati, con tanta pazienza da parte della bellissima Stilista, per tre modelli diversi, finché all ultima prova dell'abito definitivo, mi è comparso un bellissimo sorriso ed il mio cuore ha iniziato a battere all'impazzata!

6- Qual’è la cosa che tutt’oggi ti emoziona di più ricordando i momenti davanti allo specchio in atelier?

Mi ricordo tanto le chiacchierate fatte, che servivano a mandare via ansie e nervosismo, mi ricordo che piano piano nasceva quella bellissima sensazione di fiducia, che molto raramente si riesce a provare ormai, e che oggi si è trasformata in una bellissima amicizia che spero si conservi per molto tempo e che possa segnare tanti altri momenti importanti della mia vita.

Mi piaceva quella sensazione di essere coccolata da persone attente alla mie emozioni, gentili e pazienti con la mia indecisione e mi piaceva trovarmi in un luogo in cui potevo ammirare tantissimi bei vestiti!

Conclusioni..

Ritengo di essere stata molto fortunata ad incontrare lungo il mio percorso di sposina, delle persone come Luana e la sua dolcissima mamma, perché con la loro professionalità e l'amore per il loro lavoro, sono riuscite a trasmettermi delle emozioni che porterò sempre con me e spero che Luana possa ancora mettere la sua firma sugli abiti che accompagneranno le altre importanti tappe della mia nuova famiglia.

Ogni giorno quando guardo il ritratto del mio abito, che Luana mi ha donato e che ho incorniciato perché unico, creato solo per me, riesco ancora ad emozionarmi.

Posso solo dire grazie perché ritengo sia difficile incontrare tanta gentilezza dedizione e professionalità in un unica persona, riesci a trasmettere l ore per ciò che fai".


Grazie Laura per averci confidato le tue emozioni e per le belle parole!


Devo confidarvi che leggere le parole di Laura mi ha emozionato enormemente, ho rivissuto quei momenti davanti allo specchio a cercare di capire chi fosse lei, quale tessuto, colore o pizzo potesse meglio rappresentarla e quindi renderla felice, sicura della sua bellezza.

Il suo abito è certamente unico realizzato con pregiato gallone fiorentino poi ricamato a mano con dei micro-cristalli che conferivano un tocco di luce delicato. Tutto è stato studiato affinché valorizzasse la sua personalità e fisicità, posso dire oggi che il sorriso del giorno delle nozze di consapevolezza e di emozione grande davano a quei mesi di lavoro antecedenti il perché!


Ecco uno scatto rubato del risultato di quel giorno





156 visualizzazioni

©2018 by Luana Polimeni .